Territorio

Voglia d’estate, tornano i campi di Azione Cattolica

Dalla fine di giugno ripartono le attività dell'associazione diocesana dopo lo stop dello scorso anno dovuto alla pandemia. Iscrizioni aperte dal 13 maggio.
Passeggiata a Tonezza del Cimone.
di Ma. Ra.

«Vogliamo ridare fiato alla speranza, è una grande gioia, una decisione non facile, ponderata a lungo, ma siamo pronti per ripartire alla grande in tutta sicurezza». Dino Caliaro, presidente diocesano di Azione Cattolica, presenta così i campi estivi 2021 dell’associazione, in programma da fine giugno a fine agosto per ragazzi, giovani e adulti. L’anno scorso, causa pandemia, sono stati pesantemente ridotti. Le iscrizioni sono aperte dal 13 maggio. «L’obiettivo è riabbracciare una proposta formativa di spiritualità e diocesaneità e far uscire i ragazzi di casa. Siamo sereni, abbiamo adottato tutte le cautele del caso. Sarà un’estate ricca pur con grande rispetto delle norme igienico sanitarie» assicura il presidente. Tante le novità sul tavolo in particolare un campo rivolto alle famiglie con adolescenti e ai giovani adulti amanti della bicicletta. Vediamole nel dettaglio, divise per categorie.

TONEZZA DAY

La prima esperienza che aprirà l’estate dell’Azione Cattolica è il 27 giugno: il Tonezza Day. «Nella Casa Fanciullo Gesù recuperiamo l’esperienza di gioia dello scorso anno. Divertimento e allegria assicurati» commenta Caliaro. 

ACR

Due le giornate organizzate al Seminario di Vicenza: sabato 3 e sabato 10 luglio entrambi per i bambini tra i 6 e gli 8 anni e tra i 9 e gli 11. «Giornate piene, intense e interessanti dalle 9 alle 18.30 circa che avranno come spunto di riflessione le emozioni – spiega il responsabile Davide Brandellero -. Dopo mesi di restrizioni i più piccoli hanno voglia di riscoprirsi, di stare insieme». Per i ragazzini tra di 12 e 13 «fascia d’età alla quale teniamo tantissimo», sottolinea Davide, l’Azione Cattolica diocesana propone due mini campi della durata di quattro giorni ciascuno sulle orme di “Momo e la conquista del tempo” in un percorso di crescita e amicizia (3-6 luglio, 6-10 luglio a Tonezza, Casa Fanciullo Gesù). Per i 14enni viene proposto invece “Il Cammino impossibile, la storia di San Francesco e Santa Chiara” figure che «accompagneranno i nostri ragazzi nei passaggi da Acr ai giovanissimi» spiega il responsabile. Un’occasione per sperimentare l’affettività e le scelte di San Francesco senza andare ad Assisi (Tonezza, 17-20 luglio e  20-24 luglio).

Giovedì 10 giugno è previsto un incontro per gli educatori alle 20.30 via zoom. L’incontro per i genitori per spiegare temi e modalità, sempre via zoom e alle 20.30, sarà invece il 21 giugno. 

GIOVANISSIMI

«Dopo il grande successo dell’anno scorso tornano le Giornatissime – spiega Giulia Bin, responsabile di settore -. Ci teniamo tantissimo a rispondere alle esigenze dei ragazzi, al bisogno di riunirsi per riassaporare lo stare insieme scoprendo realtà, associazioni e zone della diocesi che non tutti conoscono. Con l’aiuto dei vice giovani vicariali abbiamo cercato di trovare dei luoghi che riunissero quante più persone possibili in sicurezza». Quattro le possibilità: il 17 giugno a Bassano (gita lungo il Brenta), il 24 a Orgiano (passeggiata sulle colline), sabato 3 luglio a Vicenza (visita ai Saveriani) e giovedì 8 luglio a Bolzano Vicentino (visita alla cooperativa Pomodoro). Sono attività formative pensate all’aperto cercando di mantenere le distanze. «Piccole grandi esperienze di vita che coniugano il camminare insieme e la scoperta» dice il presidente Caliaro.

I campi dedicati ai Giovanissimi quest’anno sono tre: dal 10 al 17 luglio a Tonezza (tema fiducia), dal 17 al 24 (tema speranza) e dal 24 al 31 (tema amare) entrambi a Penia di Canazei, nell’hotel Santa Maria di Nives (articolo nella pagina a fianco). «Uscire è una delle priorità – sottolinea Caliaro – soprattutto  per la fascia degli adolescenti, la più bistrattata. I più piccoli fino alla terza media sono quasi sempre andati a scuola, cosa che non è successa per i colleghi delle superiori. Forniremo elementi di socializzazione per ritrovare occasioni di relazione e incontro. Sarà sicuramente una boccata d’ossigeno». «Non vediamo l’ora di rincontrare i giovanissimi – sottolinea Giulia – hanno bisogno di cambiare aria, di cambiare casa». 

Per i giovani di 18-19 anni il campo in programma, sul tema del Servizio, è invece a Firenze e Barbiana dal 24 al 31 luglio. Il Campo giovani, l’unico che si è svolto anche l’anno scorso, sarà al mare a Cavallino a Casa Maria Assunta dal 16 al 21 agosto. Il tema è caro a papa Francesco: la “Laudato Si’”.

A fine agosto, dal 27 al 29, è in programma un campo di formazione per  responsabili vicariali giovani e Acr a Casa Taigi, Tonezza.

NOVITA’:

Le novità dell’edizione 2021 sono due: un campo famiglie con figli adolescenti, in programma dal 26 al 29 agosto a Penia di Canzei (Santa Maria ad Nives) e una proposta itinerante in bicicletta per giovani adulti. «La prima è un’esperienza dinamica con tante escursioni e la presenza di animatori e animatrici dedicati ai ragazzi adolescenti – racconta la responsabile Gina Zordan -. Dal 25 al 28 agosto gli appassionati di bicicletta dai 30 ai 45 anni potranno invece pedalare sulle orme di una grande testimone di vita associativa, Gino Bartali, lungo le piste cicalbili della Valsugana e dellaValle dell’Adige. Tante le proposte anche per adulti, sulle orme di Giorgio La Pira e per gli adultissimi: «Esperienze intense di amicizia, proposte di carattere formativo, culturale,  spirituale;  un campo breve che non toglie nulla alla  valorizzazione delle  relazioni di prossimità. In tanti in quest’ultimo anno abbiamo sentito la mancanza di affettività e relazioni» continua Zordan.

I campi e le attività sono aperte a tutti, anche ai non iscritti ad Azione cattolica: l’idea è di creare una “compagnia umana” anche per un breve tratto di strada.  Modulistica, partenze e orari, sul sito www.acvicenza.it nella sezione “Speciale estate 2021”.