In primo piano Mozambico

A Vicenza il coordinamento per la ricostruzione

Il tavolo di coordinamento riunito a Vicenza.
di A.fri.

Si è riunito a Vicenza il tavolo di coordinamento per gli interventi in Mozambico e nella Diocesi di Beria, colpiti la scorsa settimana dal ciclone Idai. Sabato mattina in Episcopio, oltre al Vescovo di Vicenza Beniamino Pizziol e al vicario don Lorenzo Zaupa, erano presenti il direttore dell’Ufficio missionario diocesano Agostino Rigon e il collaboratore don Arrigo Grendele, i responsabili dell’Ufficio missionario della Diocesi di Adria-Rovigo con il vicario generale e i rappresentanti delle congregazioni presenti in Mozambico, ovvero le suore Orsoline di Vicenza, la Pia Società San Gaetano e i Saveriani. Presenti anche gli operatori della ong Medico con l’Africa-Cuamm.

Iniziative congiunte per la ricostruzione.

L’emergenza che adesso sta affrontando il Paese africano e che continuerà anche nei 2-3 anni, quando l’attenzione mediatica si spegnerà, è quella della ricostruzione materiale di quanto è stato abbattuto dal ciclone: case, ospedali, scuole, chiese, edifici civici e infrastrutture. Per questo le due Diocesi e le congregazioni religiose hanno deciso di unire gli sforzi e la raccolta fondi creando un unico conto corrente.