Veneto 2020

Patrizia Bartelle

Patrizia Bartelle – Veneto Ecologia Solidarietà

«Serve una macroregione di Nordest – con una visione di lungo periodo».

  1. Un criterio di governo basato su obiettivi misurabili e trasparenti, alieno da conflitti di interesse, da lobbies e dall’occupazione dei ruoli di potere basata sulla fedeltà di partito. Servono criteri essenziali per valutare l’efficacia delle azioni e giudizi obiettivi. Basta con la propaganda non risolutiva del declino sociale, demografico, economico, ambientale.
  2. L’autonomia per noi è solidale e federalista, non competitiva con altre Regioni. Il Veneto già opera in autonomia per l’eccellenza dell’alta formazione universitaria, dell’innovazione tecnologica applicata e della qualità ambientale dei territori, senza modifiche istituzionali. Il Veneto deve smettere di operare male, vedasi la delega del sistema delle interconnessioni territoriali ad Anas e Trenitalia. Basta Regioni a statuto speciale, ma serve attuare un progetto di macroregione del Nordest con Friuli e Trentino, con una visione di lungo periodo.
  3. Modernizzazione delle centrali di potabilizzazione e depurazione, manutenzione delle reti di adduzione acquedottistiche: un’opera di prevenzione sanitaria e di qualificazione ambientale imprescindibile.

Patrizia Bartelle, è nata a Cavarzere (Ve) il 26 febbraio 1961. Ha conseguito un diploma media superiore ed è tecnico apistico. Si candida« per restituire la speranza di un futuro migliore donando il suo tempo ed il suo impegno alla società civile. Si candida perché vorrebbe ci fosse maggiore attenzione all’ambiente e al sociale con una maggiore tutela della fasce più deboli della nostra società».

Commenta

Clicca qui per lasciare un commento