"Fratelli tutti" in 10 parole

Presentazione

La Voce dei Berici propone un percorso per conoscere l’enciclica “Fratelli tutti” attraverso dieci parole, in collaborazione con l’Istituto superiore di scienze religiose “A. Onisto”, l’Ufficio diocesano per la pastorale sociale e il Museo diocesano P. Nonis e con il coinvolgimento anche della Libreria S. Paolo. Ogni parola verrà presentata con un articolo di approfondimento, una testimonianza e un’opera d'arte che ne traduce il messaggio con il linguaggio dell'arte.

Le dieci parole che scandiranno il cammino sono: 1. Amicizia sociale, 2. Cura, 3. Globalizzazione, 4. Diritti umani, 5. Dialogo, 6. Pace, 7. Perdono, 8. Gentilezza, 9. Popolo, 10. Fraternità

1. Amicizia sociale

"Riconoscere ogni essere umano come un fratello o una sorella e ricercare un'amicizia sociale che includa tutti non sono delle mere utopie. Esigono la decisione e la capacità di trovare i percorsi efficaci che ne assicurino la reale possibilità. [...] Un individuo può aiutare una persona bisognosa, ma quando si unisce ad altri per dare vita a processi sociali di fraternità e di giustizia per tutti, entra nel «campo della più vasta carità, la carità politica»". Fratelli tutti, n.180

2. Cura

"Prendersi cura del mondo che ci circonda e ci sostiene significa prendersi cura di noi stessi. Ma abbiamo bisogno di costituirci in un "noi" che abita la Casa comune". Fratelli tutti, n.17 "Siamo cresciuti in tanti aspetti ma siamo analfabeti nell'accompagnare, curare e sostenere i più fragili e deboli delle nostre società sviluppate". Fratelli tutti, n.64

3. Globalizzazione

«Siamo più soli che mai in questo mondo massificato che privilegia gli interessi individuali e indebolisce la dimensione comunitaria dell’esistenza. Aumentano piuttosto i mercati [e] l’avanzare di questo globalismo favorisce l’identità dei più forti che proteggono sé stessi, ma cerca di dissolvere le identità delle regioni più deboli e povere, rendendole più vulnerabili e dipendenti». Fratelli tutti, n. 12