Bassano

“Wanna break walls?”. Una città in cammino per la pace

Torna anche quest’anno il Cammino di Pace a Bassano del Grappa. L’ormai consueto appuntamento è in programma per sabato 12 dicembre a partire dalle 14.30.

“Wanna break walls? – Vogliamo abbattere i muri?” è lo slogan scelto per questa edizione che, a partire dal trentennale della caduta del Muro di Berlino, cercherà di offrire una riflessione sui nuovi muri non solo fisici eretti nella società contemporanea.

«Muri che oltre a creare ostacoli di relazione e dialogo – dicono gli organizzatori della manifestazione del Coordinamento Cittadino per la Pace, che riunisce numerosi gruppi, associazioni, enti religiosi e culturali del bassanese – diventano un costante rumore di fondo che copre e tenta di mettere a tacere quella speranza di pace e incontro che ha forti radici nel nostro presente. Attraverso lo slogan scelto, quindi, ci rivolgiamo alla coscienza dei singoli e della collettività ». Il Cammino prenderà il via dal Centro Studi di via Tommaso D’Aquino, dove verrà proposta una riflessione animata da alcuni studenti.

«Vogliamo iniziare il corteo da questo luogo per sottolineare simbolicamente quanto sia importante parlare di pace partendo dalle giovani generazioni – precisano dal Coordinamento -. Nell’organizzazione dell’evento, quest’anno, i giovani hanno avuto un ruolo particolarmente attivo e fondamentale. Ciò è sintomo di quanto i ragazzi siano sempre più sensibili al tema della pace».

Il Cammino, poi, proseguirà da Strada Santa Croce in direzione del centro storico imboccando via Ognissanti per continuare su Vicolo Teatro Vecchio, via Beata Giovanna e

via Roma fino a piazza Libertà. Qui vi sarà uno dei momenti centrali della manifestazione con l’abbattimento di un muro di cartone costruito per l’occasione e una performance che ha come tema i volti nascosti dietro alle maschere della violenza. Da via Matteotti, infi ne, si continuerà verso Piazza Castello con l’ultima tappa dedicata al dialogo interreligioso, alla quale parteciperanno le confessioni cristiane e le comunità musulmane locali.

Venerdì 11 alle 20.45 al Cinema “Da Ponte”, inoltre, andrà in scena “Die Mauer –Il Muro” di Marco Cortesi e Mara Moschini. Uno spettacolo che racconta le vicende del muro di Berlino, attraverso reali testimonianze frutto di un’inchiesta giornalistica, portando sul palcoscenico storie vere di determinazione, coraggio e fede nel nome della libertà e del rispetto dei diritti umani.