Spettacoli

Cinema sotto le stelle: il meglio del 2019 da (ri)vedere

di Pierfilippo Cangini

Come ogni estate, a Vicenza e provincia è possibile scoprire o rivedere sotto le stelle alcuni dei film più importanti usciti negli ultimi mesi: diverse rassegne all’aperto infatti offrono anche quest’anno una vasta proposta di titoli che comprendono grandi successi sia di pubblico che di critica.

A Vicenza il Cinema sotto le Stelle ai Chiostri di Santa Corona ha inserito nel proprio programma alle 21.30 pellicole di assoluto valore come Il primo Re (12 luglio), The Mule (19 luglio) e Cold War (24 luglio). La novità più interessante di questa rassegna curata dal cinema Odeon è la scelta di dedicare tutti i martedì della programmazione fino al termine di luglio all’arte: attraverso dei documentari o delle trasposizioni biografiche si ha dunque l’opportunità di approfondire la vita e le opere di artisti straordinari del calibro di Tintoretto (16 luglio), Leonardo da Vinci (23 luglio) e Van Gogh (30 luglio). Sabato 20 luglio inoltre verrà celebrato il cinquantenario dello sbarco sulla Luna con la proiezione di First Man, l’emozionante racconto della missione spaziale che ha portato Neil Armstrong a toccare la superficie lunare.

A Dueville, presso il giardino della biblioteca, la cooperativa Dedalofurioso propone alle 21.30 un ciclo di proiezioni all’interno del quale spiccano l’audace horror Noi scritto e diretto dal promettente regista afroamericano Jordan Peele (10 luglio) e I Fratelli Sisters (17 luglio), un insolito western di Jacques Audiard che ha per protagonisti i bravissimi John C. Reilly e Joaquin Phoenix.

Nel cortile interno del Mattarello ad Arzignano ogni martedì di luglio alle 21 il Mattafilm propone una serie di commedie divertenti ma ricche pure di spunti di riflessione. Una di queste ad esempio è Domani è un altro giorno (9 luglio), dove Marco Giallini e Valerio Mastandrea danno il meglio di loro stessi.

L’anfiteatro di Palazzo Toaldi Capra a Schio ospita ancora una volta l’annuale appuntamento con il cinema all’aperto. Durante il mese di luglio, alle 21.30, vengono riproposti, tra gli altri, il campione d’incassi Bohemian Rhapsody (6 luglio)e l’Oscar al Miglior Film Green Book (12 luglio), due dei pezzi forti dell’ultima edizione degli Oscar che hanno riempito le sale di tutto il mondo. I bambini e i ragazzi possono invece intrattenersi e divertirsi con un paio di lungometraggi animati che ad inizio 2019 avevano riscosso un ampio consenso: Spider-Man – Un nuovo universo (14 luglio) e Ralph spacca Internet (28 luglio).

Gli spettacoli cinematografici “en plein air” a Bassano del Grappa si svolgono ai Giardini Parolini, con inizio alle 21.30 nel mese di luglio e alle 21 ad agosto. Nel programma di Operaestate ce n’è per tutti i gusti, da The Old Man & the Gun (16 luglio), nostalgico addio alle scene del leggendario Robert Redford, al recentissimo fantasy disneyano Aladdin (27 luglio). Il mese prossimo ci sarà l’occasione di gustarsi gli ultimi lavori di due celebri registi presentati entrambi in concorso qualche settimana fa al festival di Cannes: Il Traditore di Marco Bellocchio (1 agosto) e Dolor y Gloria di Pedro Almodóvar (5 agosto).

Il cartellone di “Cinema in aperta città”, rassegna del comune di Thiene allestita al Parco di Villa Fabris, può vantare un’offerta di ben 37 serate dedicate alla settima arte. Fra queste non mancano attesissime uscite estive come Domino di Brian De Palma (28 luglio alle 21.30) e Spider-Man: Far from home (11 agosto alle 21). La serie di proiezioni thienesi a cielo aperto terminerà col botto: il 21 agosto alle 21, in contemporanea con l’uscita nazionale, il pubblico potrà ammirare la maestosità de Il Re Leone, remake in live action della Disney del classico d’animazione del 1994.

La sala della Comunità di Vò di Brendola organizza ogni mercoledì di luglio alle 21.30 per la quinta volta il mini ciclo Rossodisera, che si rivolge principalmente ai più piccoli e che terminerà il 31 luglio con Il ritorno di Mary Poppins, magico sequel con una convincente Emily Blunt che eredita il ruolo della protagonista interpretata da Julie Andrews nell’originale del 1964.

Commenta

Clicca qui per lasciare un commento