Spettacoli

Al Teatro Comunale di Vicenza è stato presentato il programma della stagione artistica che inizierà in novembre

Il Teatro Comunale di Vicenza.

Oltre 80 appuntamenti caratterizzeranno la 16/ma stagione artistica del Teatro Comunale di Vicenza, in programma da novembre 2023 a maggio 2024, la cui nuova programmazione è dedicata al pubblico fidelizzato e protagonista, come emerge dell’headline della nuova campagna dal titolo “Il teatro siete voi”. La presentazione è avvenuta giovedì 29 giugno alle 12 sul palcoscenico della Sala Maggiore, alla presenza, tra gli altri, del presidente della Fondazione Teatro Comunale Enrico Hüllweck, del nuovo sindaco Giacomo Possamai, del nuovo assessore alla cultura, al turismo e all’attrattività della città Ilaria Fantin e del direttore artistico del Teatro Giancarlo Marinelli, mentre a raccontare nei dettagli la programmazione è toccato al segretario generale della Fondazione Pier Giacomo Cirella. 

Il programma 2023-2024 del Tcvi proporrà la sua idea di teatro, un’offerta di spettacolo dal vivo che intreccia una pluralità di linguaggi artistici, un sistema aperto in cui ognuno ha la possibilità di riconoscersi e di ritrovare il suo genere e le sue aspettative di intrattenimento, di socialità e di approfondimento; minimo comun denominatore, il livello e la qualità degli spettacoli e dei progetti. Il calendario è suddiviso nei diversi generi dello spettacolo, programmati in collaborazione con partner consolidati e, per alcune sezioni, in house come danza, prosa, musica da camera e sinfonica, circo contemporaneo, con biglietti per i singoli spettacoli o in abbonamento. Cabaret, musical, family show, concerti pop, operetta, cinema e alcuni eventi speciali sono proposti come fuori abbonamento, e ancora le residenze per i giovani artisti e i progetti formativi con cui avvicinare alla musica, al teatro, alla danza, un pubblico di tutte le età. I sei mesi di intensa programmazione si concluderanno il 27 maggio con il concerto della OTO (Orchestra del Teatro Olimpico) e il suo direttore Alexander Lonquich sul podio e al pianoforte, ad accompagnare la solista ospite Irena Kavčič al flauto. 

Il cartellone della danza, genere di forte riconoscibilità nella programmazione del Teatro berica, dedicata nella prossima stagione a Giuseppe Roi, in occasione dei 100 anni dalla sua nascita, presenterà compagnie e artisti di grande richiamo internazionale e con prime nazionali, mentre per la prosa, saranno attori importanti del panorama nazionale a salire in palcoscenico con lavori inediti.

Luca Pozza