Veneto 2020

Simonetta Rubinato

Simonetta Rubinato – Veneto per le autonomie

«Chiediamo allo Stato la competenza primaria nei servizi socio-educativi da 0 a 6 anni».

1. Il Veneto è una terra di talenti che hanno ancora voglia di intraprendere, ma come un’orchestra ha bisogno di avere uno spartito comune ed un direttore capace di dirigerla, cosa che è mancata in questi anni. Il nuovo Governo deve essere capace di pianificare da qui a dieci anni lo sviluppo del Veneto sulla base dei punti di forza del territorio, con un’agenda condivisa con gli attori economici e sociali, che lo impegni da subito in azioni concrete.

2. Un primo step è quello di chiedere al Ministro Boccia di portare subito in Cdm il disegno di legge che recepisca la pre-intesa siglata tra Zaia e il Governo Gentiloni nel febbraio del 2018 (cinque materie e correlative risorse) per cominciare finalmente il percorso. Ad es. sono tre anni che propongo al presidente Zaia di chiedere subito allo Stato la competenza primaria nei servizi socio-educativi per l’infanzia da 0 a 6 anni per sgravare finalmente le nostre famiglie dal pagamento delle rette per le scuole dell’infanzia paritarie.

3. Il Veneto necessita in realtà di un grande piano di investimenti per adeguare la propria rete stradale e ferroviaria, progettando anche uno sbocco a nord per connetterci all’Europa essendo l’unica regione a non averlo. Serve collegare i centri urbani con un sistema ferroviario metropolitano di superficie.

 

Simonetta Rubinato Nata a Treviso, avvocato, impegnata per anni nel volontariato parrocchiale, è stata sindaco del Comune di Roncade (TV), senatrice nel Gruppo per le Autonomie e quindi deputata fino al 2018 del Pd. Nel 2013, ha fatto approvare la norma che ha dato al Veneto e alle regioni ordinarie la possibilità concreta di negoziare con il Governo nazionale l’Autonomia differenziata.Per sostenere il Sì al referendum del 22 ottobre 2017 ha scritto il libro “La spallata”.